READING COMPREHENSION PASSAGES

Leggere i brani attentamente.  Poi rispondere alle domande.

I.

La famiglia in Italia

La famiglia occupa un posto speciale nella società italiana.

Le varie generazioni--nonni, genitori, figli, nipoti--non vivono nella stessa casa come nel passato. 

Oggi la famiglia è più piccola.  I giovani aspettano molti anni prima di sposare.  Poi, è difficile trovare una casa o un appartamento.   Gli Italiani amano molto i bambini.

Nell'Italia moderna alcuni sposi sono separati.  C'è anche il divorzio, ma è difficile ottenere: un marito e sua moglie devono aspettare tre anni prima di divorziare.

Domande:

Vero  Falso   1. La famiglia è molto importante agli Italiani.T

Vero  Falso   2. Le varie generazioni non vivono insieme (together) come una volta.T

Vero  Falso   3. E' facile trovare un appartamento in Italia.F

Vero  Falso   4. Molti giovani sposano subito (right away) dopo il liceo.F

Vero  Falso   5. C'è il divorzio in Italia oggi.T

 

II.

"La vita è bella"

In Italia le vie e le piazze sono sempre affollate: c'è molta gente nei bar, nei negozi, per le strade, sugli autobus, in treno...  Cosa fanno?  Bevono un cappuccino o mangiano qualcosa, parlano insieme della politica o dello sport, fanno compere, e specialmente, guardano gli altri.  Quando viaggiamo in Italia, non ci annoiamo mai!  C'è sempre qualcosa da vedere, da sentire, da leggere o da fare.  C'è il teatro, una partita allo stadio, il cinema, l'opera.  Ci sono bei musei, chiese antiche, città piccole e grandi da visitare.  A casa o nei ristoranti gli italiani sanno [know how to] mangiare bene, bevono del vino, prendono qualche dolce.  Sono contenti specialmente quando escono con gli amici o quando stanno a casa in famiglia.

VERO   FALSO  1. In Italia non ci sono molte persone nei bar o nelle piazze.

VERO   FALSO  2. Gli italiani amano guardare gli altri.

VERO   FALSO  3. C'è sempre qualcosa da fare.

VERO   FALSO  4. In Italia le chiese sono nuove generalmente.

VERO   FALSO  5. In Italia uno può mangiare bene solo nei ristoranti costosi.


III.

Un regalo per il compleanno

(This paragraph uses the passato prossimo.)

Ieri ho ricevuto 20 dollari da mio nonno per il mio compleanno. Ho fatto una telefonata a lui immediatamente e ho detto "Grazie tante, nonno."  Poi ho invitato un amico ad uscire con me.  Abbiamo preso l'autobus per andare in città.  Abbiamo visto tante belle cose da mangiare.  Ho comprato un gelato e il mio amico ha magiato un burger.  Poi abbiamo bevuto della Coca-Cola.  Poi siamo andati al cinema per vedere un film.  Abbiamo passato un bel pomeriggio insieme.  Per tornare a casa, ho preso un tassì.

 

Domande:

 

1. A chi ho fatto una telefonata?

2. Da chi ho ricevuto i soldi?

3. Cosa ho preso per tornare a casa?

4. Cosa ha mangiato l'amico?

5. Cosa hanno visto i due amici durante il pomeriggio?

6. Cosa hanno bevuto?

IV.

 

Una studentessa diligente

La mia amica Susanna studia l'italiano all'università adesso.  Ama la lingua, ma per lei non è molto facile perché è la prima volta che studia una lingua straniera.  Ogni giorno dopo la lezione, va in biblioteca e studia le nuove parole per un'ora.  Lavora tanto perché vuole ricevere un buon voto.  Anche Susanna pensa di andare in Italia l'anno prossimo per frequentare l'Università di Bologna.

 

Rispondere alle domande in italiano:

 

1.  Chi è Susanna?

 

2.  Cosa fa in biblioteca?

 

3.  E' una brava studentessa?  Perché?

 

4.  Vuole viaggiare l'anno prossimo?

 

5.  E tu, quante ore al giorno studi l'italiano tu?

 

V.

Le Vacanze della famiglia Jones

(Note: This reading uses the Imperfect tense.)

Era un bellissimo giorno di giugno quando la famiglia Jones è partita per andare in vacanza.  La scuola era chiusa per l'estate e i bambini erano contenti di essere liberi.  I figli cantavano mentre papà guidava la macchina. Dopo due giorni, la famiglia è arrivata nello stato di Montana. Volevano vedere il parco nazionale, le montagne, gli alberi e tutti gli animali.  Il terzo giorno hanno visto anche un bel lago.  Sono ritornati a casa stanchi ma felici dopo due belle settimane in campagna.

 

 

VERO o FALSO?

 

V  F  1.Pioveva quando il viaggio è cominiciato.

V  F  2.  Sono andati in montagna per sciare.

V  F  3. I bambini erano contenti di non frequentare più la scuola.

V  F  4.  Volevano vedere un parco nazionale.

V  F  5.  Hanno passato 3 mesi in vacanza.

 

More advanced readings:

VI.

Le scuole italiane

In Italia la scuola è obbligatoria fino all'età di quattordici anni e include cinque anni di scuola elementare e tre di scuola media.  Dopo la scuola media, è necessario decidere a quale scuola continuare gli studi.  Infatti, esiste una varietà di scuole secondarie superiori: il liceo classico o scientifico, per esempio, se uno desidera diventare professore, medico, avvocato o ingegnere; il liceo artistico; l'istituto magistrale per i maestri e le maestre di scuola elementare; e altri istituti professionali.

Le scuole secondarie superiori durano quattro o cinque anni e hanno programmi controllati dallo Stato.  Gli studenti del liceo classico, per esempio, studiano la lingua e letteratura italiana, le lingue classiche (latina e greca) e una lingua straniera; geografia, filosofia, scienze naturali, chimica, matematica, fisica, storia dell'arte, religione, educa-zione fisica.  Di solito non esistono attività sociali--club, sport e danze--come alle scuole secondarie americane.

Alla fine del liceo, ci sono esami di maturità, scritti e orali.  Gli studenti ricevono un diploma e sono liberi di continuare gli studi alla università.

*diventare = to become;  +durare = to last; oprima di = before.

Rispondere alla domande:

1. Per diventare* artista, quale liceo deve frequentare lo studente?

 

2. Quale materia può studiare uno studente del liceo classico?

 

3. Quanti anni durano+ le scuole secondarie?

 

4. Uno studente italiano deve frequentare la scuola fino a quale età?

 

5. Cosa devono fare gli studenti italiani prima dio andare all'università?

 

VII.

Il governo italiano

Con il referendum del 1946, l'Italia è cambiata da una monarchia ad una repubblica con un presidente a capo del governo.  Nel 1948 la nuova costituzione è diventata legge.  Hanno usato il nome di repubblica democratica per la nuova forma di governo.

Attualmente in Italia, il presidente della repubblica è il rappresentante dell'unità dei principali corpi politici, mentre il primo ministro è il presidente del consiglio dei ministri, cioè il corpo esecutivo del governo.  Nel consiglio, il primo ministro ed i ministri si occupano delle decisioni nazionali.  Svolgono una funzione importante per i cambiamenti che ci saranno o non ci saranno nelle scuole, votano per gli aumenti di salario degli impiegati pubblici, e considerano programmi di sviluppo nazionale.

Rispondere alle domande:

1. Dal 1946, chi è a capo del governo italiano?

2. Prima della repubblica, che tipo di governo c'era in Italia?

3.  Che tipo di decisione fanno i ministri?

4.  Che cosa rappresenta il presidente della repubblica?

5.  Dopo la nuova costituzione è diventata legge, come si chiama la forma di governo in Italia?